Karate-do



Karate-do


Cos’è il Karate-do

Il Karate è nato anticamente come un’arte marziale utilizzata per combattere contro un avversario. Nell’era moderna l’essenza e lo scopo del karate si sono trasformati passando da un concetto di vittoria fisica ad un concetto di crescita morale (Karate-Do), in linea con lo spirito culturale tradizionale del Giappone (dove con la parola Do si intende una via di miglioramento umano).

Il Giappone è il paese che ha accolto migliorato ed incluso quest’arte, sviluppatasi nell’ isola di Okinawa, nel più ampio panorama delle sue arti marziali tradizionali come il Judo, il Kendo, l’Aikido e altre.

Il Giappone si distingue per la sua grande cultura di rispetto per i valori di pace ed armonia tra le persone. Pace e rispetto che devono essere coltivati fin da bambini, verso gli altri e verso se stessi.

Il karate-do oggi è proprio questo, una forma di allenamento per migliorare il proprio io rendendolo sempre più forte ed in grado di tendere la mano a chi è più debole.

Principi fondamentali

Il Karate-do è vincere le proprie emozioni e i propri limiti.

Uno dei grandi Maestri del passato (G. Funakoshi) ha codificato una serie di principi a cui attenersi.

1° Il karate inizia e termina con il saluto

Questo sottolinea l’importanza del rispetto tra i due avversari

2° Nel Karate non c’è mai un primo attacco

Questo sottintende che il karate non deve essere mai considerato un mezzo di offesa, nonostante insegni comunque delle valide tecniche di difesa personale.

Obiettivi del corso

Questo corso vuol essere un laboratorio dove lo scopo è quello di imparare gli elementi fondamentali di un’arte e non quello di vincere una gara.

In particolare il corso è strutturato per:

  • Guidare i bambini nel dare sfogo alla loro naturale vivacità con un lavoro positivo;
  • Insegnare un comportamento che segua delle piccole regole di condotta;
  • Stimolare la conoscenza del proprio corpo e dei movimenti  nelle diverse direzioni;
  • Insegnare le tecniche di base secondo lo stile di karate “Wa-Do Ryu”;
  • Fornire le conoscenze culturali “elementari” nascoste dietro la terminologia giapponese;
  • Incoraggiare la consapevolezza delle proprie risorse, I’ accettazione dei propri limiti, il desiderio di migliorarli, la capacita di mettersi in gioco nell’affrontare le difficoltà.

Sicurezza, tecnica, cultura e rispetto sono gli strumenti di lavoro di questo laboratorio artigiano…


Maurizio Casali

istruttore Karate

Dal 1977 inizia la pratica del Karate, stile Wado-Ryu, partecipa a numerosi stage formativi ed è consigliere nella ASD Samurai, punto di riferimento del karate nel IV Municipio. Riconosciuto Cintura Nera Wado-Ryu della Federazione Nazionale Judo, il suo titolo di Operatore Sportivo Infanzia è accompagnato dalla grande dedizione all’attività con i più piccoli.