Plusdotazione



Centro Clinico sull’Apprendimento


Plusdotazione

Prevediamo percorsi di valutazione e intervento nell’ambito della plusdotazione cognitiva. Circa il 5% della popolazione infantile ha un alto potenziale, ossia uno sviluppo cognitivo superiore alla media dell’età che normalmente si identifica con un QI superiore ai 130 punti.
Alcune caratteristiche di questi bambini sono:

  • profonda curiosità e desiderio di approfondimento su questioni complesse
  • pensiero astratto
  • precocità nello sviluppo del linguaggio, grande memoria e apprendimento spontaneo della lettura e della scrittura in età prescolare
  • grande sensibilità, perfezionismo, facilità alla frustrazione e bassa autostima
  • alto livello di energia
  • senso dell’umorismo sviluppato
  • posa o nessuna armonia tra sviluppo cognitivo ed emozionale
  • difficoltà di integrazione nel gruppo dei pari
  • difficoltà nel riconoscere l’autorità

I bambini ad alto potenziale cognitivo mostrano spesso comportamenti peculiari, modalità di pensiero originali, difficoltà oggettive che li portano a sentirsi diversi dai coetanei. Non è una scelta e neppure un percorso facilitato, come si sarebbe portati a credere. Anzi, spesso la plusdotazione si trasforma in un limite, se non riconosciuta e supportata.
I bambini ad alto potenziale hanno bisogno di cura e di attenzione per svilupparsi. Il nostro centro si prende a cuore la loco peculiarità e li segue con competenza psicologica e con l’offerta di spazi e di tempi per la loro espressione ed espansione.

 



Caterina Cangià

Direttore scientifico del Centro

Caterina Cangià è membro del Comitato Scientifico dell’Associazione GATE (Gifted and Talented Education) e del Centro Nazionale di Ricerca e Intervento sulle metodologie di supporto e potenziamento dei talenti (Talent Gate).



Ilaria Benedetti

Coordinatrice del Centro

Ilaria Benedetti è membro dell’Associazione GATE (Gifted and Talented Education). Ha frequentato corsi di alta specializzazione in riferimento alla plusdotazione e collabora da anni alle attività di ricerca guidate dal Talent Gate.